.
Dipendenti dai "Cellu"?
contributo inviato da rosy_91 il 30 aprile 2009

Ormai non puoi più farne a meno. Quando esci è sempre con te, non te ne separi mai, senza di lui ti senti perso e, se per caso, un giorno decide di mollarti così su due piedi, entri nel panico e non sai più che cosa fare. No, non stiamo parlando del tuo ultimo boy, ma del tuo cellulare.

Nell'arco di 24 ore quanto tempo passiamo a scrivere e inviare messaggi? Quanto durano le ricariche? Accetteremmo la grande sfida di rinunciare al nostro cellulare per un giorno?  Oggi è quasi impossibile sfuggire alla tentazione; la "cellular-mania" è diventata una consuetudine tra i ragazzi che non perdono tempo, magari durante una lezione di scuola, nel tirar fuori il loro telefonino, nascondendolo dietro all'astuccio, per rispondere a un messaggino. Vittime e allo stesso tempo eroi di questa mania, comprendente giovani la cui fascia di età va dagli 11 ai 17 anni, sono i genitori, che pagano tutte le spese del cellulare e soprattutto delle ricariche: questo e altro pur di tenere sott'occhio ogni spostamento dei loro figli.

Ma perchè è così difficile rinunciare ai cellulari? A volte se ne sente l'esigenza anche nei momenti più impensabili, come a scuola dietro i banchi di classe, o addirittura sotto la metro, per sbrigarti, inizi a scrivere il tuo messaggino che, una volta uscito, invii subito. Insomma, il telefonino ormai è diventato un oggetto vitale in ogni momento della giornata, quando sei in compagnia con i tuoi amici, o se sei solo e hai bisogno di parlare con qualcuno, improvvisamente il tuo cellulare diventa l'unica arma per mandar via la solitudine o peggio ancora l'ansia. Allora lo tiri fuori e in un attimo puoi raggiungere la persona che cerchi, inizi a messaggiare e non smetti più, finchè non  arriva il messaggio della tua segreteteria telefonica e ti informa che il tuo credito è esaurito. Senza rendercene conto il  nostro comunissimo cellulare, all'inizio simile a un telecomando provvisto di antennina, è diventato parte integrante del proprio "io".

Come frenare, allora questa sorta di dipendenza dai "Cellu"? Innanzitutto moderando l'ansia, cercando di spengere il telefonino per le prossime tre ore e impegnando il tempo in altre attività ricreative, vedendo fin quanto puoi resistere e quali sono le tue reazioni. Si può mettere fine alle più assurde e forti dipendenze semplicemente volendolo, mettendo in gioco se stessi per vedere quali sono i nostri limiti e se siamo in grado di superarli.

 

diffondi

del.icio.us digg technorati oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks

commenti:

informazioni sull'autore
ISCRITTO AL GRUPPO DAL
23 aprile 2009
attivita' nel gruppo